Adriano VII Frederick Rolfe

ISBN: 9788877463708

Published:

Paperback

456 pages


Description

Adriano VII  by  Frederick Rolfe

Adriano VII by Frederick Rolfe
| Paperback | PDF, EPUB, FB2, DjVu, talking book, mp3, RTF | 456 pages | ISBN: 9788877463708 | 10.77 Mb

Se questo è il libro di un demone, come hanno scritto i suoi contemporanei, allora è il libro di un uomo veramente indemoniato e non di un posatore. Il giudizio di D.H. Lawrence serve a illuminare bene la reazione insieme ammirata e stupita cheMoreSe questo è il libro di un demone, come hanno scritto i suoi contemporanei, allora è il libro di un uomo veramente indemoniato e non di un posatore.

Il giudizio di D.H. Lawrence serve a illuminare bene la reazione insieme ammirata e stupita che ancor oggi proviamo di fronte a questo romanzo, scritto nel 1904 al culmine della malattia nervosa e della depressione da Frederick Rolfe, il sedicente Baron Corvo, una delle più sorprendenti figure di irregolari comparse a cavallo di 800 e 900. Emilio Cecchi definì lopera un ircocervo: un incrocio irripetibile di autobiografia, romanzo storico, pamphlet e ossessiva denuncia delle persecuzioni subite. È certo un libro in cui si riflette la vicenda reale di Rolfe che, convertitosi al cattolicesimo, aveva iniziato gli studi in seminario, ma ne era stato presto allontanato a causa della sua eccentricità e dei suoi conflitti con lautorità costituita.

Il memorabile esordio ci mostra la vita meschina di George Arthur Rose, un prete mancato ridotto a vivere di espedienti ai margini della vita letteraria e del giornalismo. Ma un avvenimento nuovo riscatta questa miseria: la gerarchia ecclesiastica non ha dimenticato luomo a cui ingiustamente è stato impedito di prendere gli ordini. Un vescovo e un cardinale si presentano al protagonista, che in poche pagine diviene sacerdote e si reca a Roma per il conclave al seguito del cardinale. Qui, per una serie di irripetibili circostanze intrecciate con irripetibile perizia da Rolfe, George Arthur Rose è eletto papa: sarà Adriano VII.

Ciò che segue, insieme favola privata e mito, è un dispiegarsi illimitato delle proiezioni della fantasia, forse della mitomania di Rolfe: le riforme ecclesiastiche, le trattative con i capi di stato europei, i rapporti con i nobili romani, fin troppo simili ai protettori e ai mecenati che Rolfe cercò, perseguitò, ricattò nella sua vita tormentata.

Mentre procede tra una folla di personaggi storici, minuziose descrizioni del cerimoniale ecclesiastico, fulminanti invenzioni linguistiche e utopiche visioni, il lettore è cosciente di trovarsi di fronte a una originale, perfetta macchina romanzesca: ma non può dimenticare per un solo istante la figura incombente e mesta del suo autore.

Come ha scritto Giorgio Manganelli, Adriano VII è delizioso, patetico e sconcio. È una guitteria di gran classe che, per perpetrare la sua minima fine del mondo, mette in opera false ideologie, mentiti sdegni, miracoli truccati, maschere e travestimenti- di vero e talora grande, resta la feconda, letale follia, un rancore inconsolabile, illuminante.



Enter the sum





Related Archive Books



Related Books


Comments

Comments for "Adriano VII":


stamboulis.eu

©2012-2015 | DMCA | Contact us